Turchese

TURCHESE

 

La turchese è un minerale di colore azzurro-verde che può mostrare tonalità uniformi o presentarsi con venature scure che spesso creano un motivo strutturale alquanto originale. Usata sin dall’antichità come pietra preziosa e ornamentale, la turchese ha avuto grande importanza presso le antiche civiltà precolombiane, mediterranee e asiatiche, che attribuivano a questo minerale diverse proprietà terapeutiche e magiche. Il primo reperto storico in turchese è un bracciale scoperto in Egitto risalente a circa 8000 anni fa. Anche in passato, il taglio più usato era quello cabochon, con una superficie curva e liscia.
La porosità della turchese causa spesso alterazioni del colore, soprattutto se a contatto con profumi e sostanze acide, e per tale motivo si effettuano, talvolta, trattamenti di impregnazione per preservarne il colore. Più resistente all’alterazione, anche se di minor valore, è la pasta di turchese, ottenuta dall’unione di polvere di turchese e resine, che ne riducono la porosità e rendono il materiale più facile da lavorare.
Le principali miniere di turchese si trovano oggi in America (negli stati dell’Arizona e del Nevada), in Messico, Perù, Cina, Tibet, Iran, Africa, Turchia e Australia.
La turchese è ancora oggi molto apprezzata in gioielleria ed è lavorata per ottenere sia pietre lisce, di un colore che va dal blu al verde e con una lucentezza simile a quella della porcellana, sia incisioni e piccole statuette di grande valore economico.

Il turchese “Sleeping Beauty” è una qualità di turchese proveniente dalle miniere di Globe in Arizona, una delle miniere di turchese più importanti al mondo. La pietra deve il suo nome alla conformazione delle montagne dove è stato scavato, che ricordano la figura di una donna distesa supina con le braccia incrociate, ovvero, una “bellezza dormiente”.
Per la prima volta scoperto dai Nativi Americani durante il periodo Anasazi, il turchese Sleeping Beauty è stato commerciato in tutto il nord America e, sotto forma di sassolini o di cabochon, è immediatamente diventato un materiale fondamentale nella gioielleria locale. Il famoso turchese Sleeping Beauty è stato in seguito riscoperto per caso durante la seconda metà del secolo scorso, da alcuni minatori in cerca di rame e di oro. Attualmente, è una varietà di turchese rinomata a livello internazionale e particolarmente apprezzata per la lucentezza del suo colore celeste e per l’assenza della matrice nera al suo interno, tanto da avere un considerevole impiego nella gioielleria mondiale.
La qualità di turchese Sleeping Beauty è caratterizzata da un’eccezionale tonalità di turchese, che richiama il colore del cielo in una bella giornata soleggiata. L’unicità della pietra è dovuta all’incredibile lucentezza del colore, oltre che alla sua naturale compattezza e purezza, che conferiscono al materiale un elevato valore artigianale ed incrementano la sua richiesta di mercato. Più il colore è scuro, più la pietra è rara. Tuttavia, il colore naturale del turchese Sleeping Beauty non è un blu scuro, bensì una nuance azzurro cielo, la più perfetta e desiderata, sia dai gioiellieri che dagli acquirenti.
Attualmente, la disponibilità di turchese Sleeping Beauty è molto limitata, data la crescente richiesta di questo tipo di pietra che non può essere sostenuta a causa di una generale diminuzione delle scorte di materiale grezzo e di ridotte risorse minerarie.